venerdì 1 agosto 2008

Ravioli di Magro

Ingredienti per due persone

per la pasta fresca:
100g di farina bianca
un uovo
un pizzico di sale

per il ripieno:
200g di spinaci (anche surgelati)
100g di ricotta di capra
100g di parmigiano grattuggiato
un quarto di cipolla
un uovo
mezzo dado
olio d'oliva extravergine
sale
pepe


Preparazione


Per prima cosa preparare la pasta fresca. Su un piatto piano creare un vulcano con la farina, al centro versarci l'uovo e un pizzico di sale. Con una forchetta iniziare dal centro a sbattere un pò di uovo con la farina, allargandosi sempre più verso i bordi. Quando tutta la farina è totalmente impregnata d'uovo iniziare a lavorarla con le mani, raccogliendo tutti i frammenti che si formano e creando una palla omogenea.


Quando il piatto sarà totalmente pulito spostarsi su un piano e lavorare la palla di pasta con forza attuando un movimento di spinta con il palmo della mano. Lavorarla per almeno quindici minuti, alla vista deve apparire liscia e senza imperfezioni. Finito di impastare mettere la palla nel domopak e riporla in un luogo asciutto.


A questo punto prepariamo il ripieno. Tagliare a fettine sottili la cipolla e farla imbiondire in una padella con poco olio. Far saltare gli spinaci nella cipolla aggiungendo mezzo dado, sale e pepe. Quando saranno ben saporiti, lasciarli raffreddare completamente.



In un mixer mettere anche tutti insieme gli spinaci, la ricotta, il parmigiano, l'uovo, sale e pepe. Frullare finchè non si forma un composto omogeneo e sodo. Se dovesse risultare troppo liquido aggiungere ancora un pò di grana o ricotta, ma mai farina.





Tagliare in quattro fette la palla di pasta e tirare ogni fetta con la macchina per la pasta: iniziare dalla prima tacca e far passare e ripassare la pasta un paio di volte per ogni tacca finchè non si otterrà una sfoglia sottile e bene lavorata.






Stendere la sfoglia di pasta su un tagliere di legno e con un cucchiaino dosare una pallina di ripieno lasciando almeno un centimetro e mezzo l'una dall'altra. Richiudere a libro la sfoglia sul ripieno, con il taglio della mano dividere raviolo per ravolo chiacciando la pasta. Solo ultimata questa operazione potete chiudere la pasta anche sul davanti e tagliare i ravioli con un coltello o con la sua rotella. Ripetere questo lavoro per ogni sfoglia di pasta.



Lasciare i ravioli riposare sul tagliere girandoli quando cominciano a seccare in superficie. Cuocerli in abbondante acqua salata e condirli con burro, salvia e una generosa manciata di parmigiano.

Nessun commento: