martedì 16 settembre 2008

Gita al Lago: Isola di San Giulio

A 85km da Milano, autostrada A26 uscita Arona, si trova il lago d'Orta, un piccolo gioiello, incastonato tra le colline, al centro di un romantico paesaggio. Il pittoresco paesino di Orta San Giulio si trova sulla riva orientale del lago, da qui si gode la visione dell'isola di San Giulio. Alle sue spalle, su un'altura, sorge il complesso religioso del Sacro Monte dedicato a San Francesco.


Abbiamo deciso all'improvviso di dedicare a questo luogo una gita fuori porta, merito soprattutto il tempo minaccioso di pioggia che prometteva una visita "TouristFree". La strada per arrivarci è veramente bella e comoda, tutta in mezzo al verde, ti fa sentire subito lontano dalla città. Grazie allo sciopero dei casallanti non abbiamo neanche pagato il pedeggio dell'autostrada, tranne per il tratto della A26 alla cifra irrisoria di €2.20.



Appena arrivati in paese, alla destra di un kitchissimo hotel arabeggiante, si trovano i parcheggi a pagamento, ma conviene proseguire perchè si può arrivare con la macchina fino all'inizio vero e proprio della passeggiata e trovare comunque da parcheggiare. I costi sono €1.50 all'ora, con l'optione di €8 per tutto il giorno. Comunque in tre ore si visita tutto comodamente.


Orta San Giulio è molto grazioso e colorato, con le sue viette che finiscono nel lago, scorci pittori, romantico moli con salici piangenti che mollemente sfiorano l'acqua. Nella via principale ci sono tanti negozietti di souvenirs, per fortuna non le solite katane, e alimentari che propongono prodotti tipici.



Il paese offre una mostra di alcune opere di Pomodoro, che si possono ammirare passeggiando per le sue viuzze, e una mostra di Chagall (a pagamento) a Palazzo Penati Ubertini. Ad essere esposta è la collezione completa delle 96 incisioni (acqueforti e acquetinte) illustranti il romanzo Le anime morte di Gogol. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 16 Novembre.


Arrivati sulla piazza principale, sulla destra, si trovano le fermate dei traghetti per l'isola di San Giulio. Sono veri e propri bus, per il trasporto di un massimo di 20 persone, servizio pubblico al modico prezzo di €4 andata e ritorno.


Non c'è folla, ne prendiamo al volo uno e in cinque minuti siamo sull'isola. L'isola è situata quasi in mezzo al lago e ospita una basilica romanica fondata, secondo la leggenda, nel 390 da San Giulio.



Si gira tutta in una mezz'oretta, seguendo il percorso dell'unica via che segue il perimetro completo intorno alla basilica... la via della meditazione. La strada è stretta, in pietra grezza, molto suggestiva, soprattutto quando si aprono gli scorci sul lago.



Finito il giro torniamo in paese dove facciamo una bella spesina di prodotti tipici prima di riprendere la macchina, pasta colorata e salame!

Link

Il Blog
Il Sito



Nessun commento: