martedì 28 aprile 2009

Guida Golosa di Francoforte (II° parte)

Ecco la seconda parte della guida di Francoforte ripartendo dallo Zeil in direzione sud, verso il Romer e il Meno.

Hauptwache (ora di merenda)
Dallo Zeil, incamminandosi verso il Romer, si percorre la Liebfrauenstrasse, una deliziosa vietta piena di negozietti interessanti.
Da segnalare

Haagen-Dazs
La gelateria con uno dei gelati migliori al mondo. Non ha tantissimi gusti ed è anche piuttosto costosa ma il gelato è molto buono ed è possibile gustarlo seduti in una graziosa piazzetta.

Wiener Freinbacker
In Paulsplatz una panetteria/caffetteria molto fornita, soprattutto di brezel e croissant. Buonissimi e burrosissimi i kraffen.

Limori patisserie
In Braubachstrasse una bellissima sala da the e pasticceria in stile orientale con tante confezioni colorate.

Photobucket

Romer, centro storico
Dopo tanto camminare in mezzo a edifici moderni e ultra moderni si giunge finalmente al cuore di Francoforte. Ci si trova di fronte a una bella piazza con una fontana fiorita al centro, il municipio della città con la sua bellissima facciata gotica, simbolo di Francoforte. Durante la seconda Guerra mondiale, tutto il vecchio quartiere cittadino fu raso al suolo in seguito ad un bombardamento aereo. Oggi lo si può ammirare in tutta la sua bellezza grazie a un'attenta ricostruzione. Ogni anno è la sede dei mercatini di natale. L'ufficio informazioni si trova a destra del Municipio, la cartina della città costa €1.

Per chi adora i gatti è da segnalare un bellissimo negozietto di oggettistica micifera a destra della piazza in Romemberg 10. Il cartello sulla sedia in tedesco dice di lasciar stare il gatto :P
Nella stessa galleria si trovano altri negozi sullo stesso stile, piuttosto costosi.
Sempre in quella direzione si trova la bellissima chiesa di St. Bartholomaus, in questo periodo in restauro.
In linea di massima tutti i negozi di souvenir e oggettistica sono molto cari e non offrono nulla di originale, ma se siete interessati al corvo che si vede un po' dappertutto per la città lo trovate a €9.90 nella ferramenta in Neue Krame di fianco a Paulsplatz .

Sachsenhauser Ufer (lungo fiume)
Lasciandosi alle spalle il Romer si arriva in un attimo al Meno, al Eisernersteg, il ponte di ferro. Da questo ponte si gode una bellissima vista sui grattacieli, ideale anche per le foto notturne.

Photobucket

Il sabato mattina lungo il fiume, sulla riva sud, si svolge il mercato delle pulci dove è possibile trovare una quantità industriale di paccottiglia varia, dalle biciclette a computer stravecchi, abiti usati, mobilia e accessori. Girando per le bancarelle sembra di essere tornati agli anni 60 tanti sono gli hippy che circolano. Se si vuole mangiare consigliamo vivamente il baracchino con la ruota sulla brace che propone stupendi spiedini e saporitissime braciole di maiale a €3

Ad entrambi i lati del ponte di ferro si trovano quattro grosse chiatte trasformate in ristorantini dove, soprattutto la sera, è possibile mangiare o bere godendosi un panorama unico.

Sachsenhausen Nord (ora di cena)
Per l'ora di cena e il dopocena questo quartiere è straconsigliato, primo per la concentrazione di locali tra cui scegliere, secondo per gli ottimi prezzi.
Dal ponte di ferro si attraversa la Sachsenhauser per immettersi sulla Schulstrasse fino alla Wallstrasse. Da questa via iniziano una serie infinita di pub e ristorantini che si dividono tra Paradiesgasse, Klapperglasse e Neuer Wall. In piccolo mi ha ricordato il quartiere latino di Parigi. Consigliati sono:

Photobucket

The Rock Times
Pub del circuito Guinness, molto alla mano, dove è possibile ascoltare musica Rock.

Dauth-Schneider
Ristorante veramente a buon mercato con grandi tavolate poste su una graziosa piazzetta. Il menù esposto all'esterno è in tutte le lingue, compresa l'italiano, una vera rarità!

Irish Pub
Classico pub irlandese tutto in legno, molto curato. Sul retro all'esterno si trova un simpatico beergarden. Il pub è provvisto di zona fumatori al secondo piano.

Wallstraat
In Wallstrasse, se si preferisce il vino alla birra.

Tandure restaurant
Ottimo ristorante turco con cucina tipica con pietanze cotte nel classico forno d'argilla.

Casa de Portugal
In Bruckenstrasse un negozietto di prodotti tipici portoghesi (lo segnalo perché non vedo l'ora di andare a Lisbona)

Museumsufer, riva dei musei
Per concludere il giro della città di Francoforte un po' di cultura non guasta. Lungo il fiume, sempre sul lato sud, si trovano i musei più importanti. Se si è interessati a visitare più di un museo consigliamo di chiedere il dépliant informativo con la mappa completa o all'ufficio informazioni al Romer o in un museo qualsiasi, esiste solo in tedesco e inglese!

Stadel Museum
Si trova proprio di fronte al UntermainBrucke, questo museo ospita opere pittoriche di tutto rispetto, tra cui Botticelli, Veermer, Franz Marc, Kirchner, una statua di Picasso. Si gira in un'oretta e costa 10€.

Deutscher Filmmuseum
Il museo del cinema di Francoforte, ospitava una mostra su Giger, con i costumi originali di Alien (1978). La mostra durerà fino a Maggio 2009

Per avere sconti sull'ingresso è possibile acquistare la museumsufer card, info a questo sito www.museumsufercard.de

Francoforte in Traghetto
Per chi non ha voglia di camminare ma vuole godersi il lungo fiume di Francoforte è possibile fare un giro in traghetto, scegliendo due possibili soluzioni a seconda del tempo a disposizione:
100 minuti €8.95
50 minuti € 6.95
Il traghetto parte all'inizio di ogni ora e si può prendere all'altezza del Romer sul lato nord. Di sera, intorno alle 19:30 è possibile prendere un traghetto ristorante costo €54 a menù. Per info www.primus-linie.de


Se invece si vuole fare un giro più impegnativo da Francoforte partono traghetti che arrivano fino a Colonia e a Dusseldorf. Per info www.k-d.com.

Conclusioni
Francoforte è una città molto ricca, con un alto tenore di vita, e si nota in ogni parte della città. Per strada è facilissimo vedere ogni tipo di Porsche, Mercedes e compagnia bella, la gente è ben vestita e gli edifici sono tenuti in ottime condizioni. In ogni momento della giornata ci siamo sentiti tranquilli e sicuri, anche nel quartiere rosso. Mangiare e alloggiare è ecomonico e molto vario.
L'unico lato negativo per il turista che desidera visitare questa bella città è proprio il fatto che non è pensata per il turismo: le infomazioni sono limitate al solo tedesco o al massimo in inglese. Leggere un menù a volte è un impresa titanica. In compenso tutti parlano inglese e sono disponibili e pazienti, tanto che ci è stato più volte offerto aiuto anche senza averlo chiesto.
Dopo questa visita è certo che torneremo!

Nessun commento: