mercoledì 2 settembre 2009

Piadina di Kamut "Bianca" con Rucola

Adoro la piadina, soprattutto a pranzo! Mi piace la comodità di scartare la confezione, buttarla in padella e farcirla con tutto quello che è avanzato in frigo nel week-end. Tempo fa avevo trovato in un supermercato le piadine già pronte con la farina di kamut, il cui gusto a mio parere si adatta perfettamente perchè è un pò più corposo di quella tradizionale.
Purtroppo tra l'aggiunta di lievito, strutto e di qualche altra cosa industriale sono impossibili da digerire. Così mi sono comprata la farina di kamut , ho provato a farle in casa e il risultato è veramente ottimo, sia come consistenza che come digeribilità.
Questa farina si ottiene con una varietà di grano duro proveniente dall'Egitto e il suo poetico nome significa "anima della terra". A detta dei nutrizionisti è una farina molto digeribile che contiene parecchie sostanze positive per l'organismo, come il selenio. Il suo contenuto di glutine inoltre la rende facilmente lavorabile quando si impasta e si ottiene un impasto corposo che si stende perfettamente. (fonte Wiki)

Ingredienti per 2 piadine

150g farina di kamut
1 cucchiaino scarso di sale
4 cucchiai di olio d'oliva
acqua tiepida qb

4 fette spesse di mozzarella per pizza
8 fettine sottili di brie
rucola in abbondanza

Preparazione

Setacciare la farina di kamut, unire il sale, l'olio e iniziare ad impastare, formando tante briciole. Aggiungere l'acqua tiepida, poco alla volta e impastare velocemente con una forchetta fino ad ottenere una consistenza soda e un pò appiccicosa. Lavorare la pasta per circa dieci minuti, aggiungendo un poco di farina se necessario. L'impasto che ne risulta deve essere molto liscio e non appiccicoso; dividerlo in due e stenderlo sottile fino a formare due fogli di pasta rotondi spessi pochi millimetri, grandi circa 25cm. Lasciarli riposare per una mezz'oretta
al caldo coperti da un panno.


Accendere il forno a 250°, lasciando all'interno una teglia bassa antiaderente o una pietra per pizza e lasciarla scaldare molto bene. Quando è ben calda, farci scivolare sopra la pasta (io ho usato un tagliere in legno tipo paletta per pizza) precedentemente bucherellata con una forchetta, e lasciarla cuocere per cinque minuti (anche meno) e poi girarla. La prima impiegherà un poco di più a cuocere rispetto alla seconda, per cui basteranno anche solo due minuti da entrambe le parti... Tagliare la mozzarella a listarelle sottili e farcire le piadine appena sfornate, unendo anche il brie e infine la rucola. Le piadine una volta raffreddate e poste in contenitori ermetici durano qualche giorno. Per farle "rinvenire" basta una padella antiaderente molto calda e una farcitura molto abbondante :)

1 commento:

sabri ha detto...

hanno un'aria bellissima e poi questo ripieno di mozza e brie con quel pizzichino della rucola mi sembra ci stia d'incanto