sabato 28 novembre 2009

Cake con Caprino e Semi di Papavero

Cake con Caprino e Semi di Papavero

Ricetta tratta dal libro "Cakes dolci e salati" di Tommasi Editore ma completamente stravolta... l'unica cosa che è rimasta identica alla fine è la quantità di caprino!!!
La prima volta che l'ho cucinato ho seguito la ricetta originale, buona certo, ma il risultato non mi aveva soddisfatto: con tre uova per 180g di farina si ottiene un impasto molle che una volta cotto risulta spugnoso. Mi sono detta... provo ad aumentare la farina di poco, elimino un uovo così diventa più leggero, dimezzo l'olio e uso il lievito di birra. Ora il risultato mi soddisfa, guardarlo lievitare è un piacere e quando è cotto è profumatissimo...

Ingredienti

200g di farina bianca
60g caprino fresco
100ml di latte tiepido
50ml di olio
5g lievito di birra
2 uova
una manciata di semi di papavero
sale e pepe bianco
mezzo cucchiaino di miele

Preparazione

Sciogliere il lievito nel latte tiepido con il miele e lasciarlo riposare qualche minuto finché non si forma una leggera schiuma bianca. In una ciotola capiente incorporare velocemente il lievito ad una parte della farina e mettere da parte. In un'altra ciotola sbattere le uova con il sale e il pepe, giusto il tempo che i bianchi siano mischiati ai tuorli, unire il caprino, l'olio e i semi di papavero. Quando si otterrà un composto omogeneo unirlo delicatamente alla farina con il lievito, mescolando con una forchetta in modo da non formare grumi. Mescolare molto bene, si otterrà un impasto morbido ma sostenuto, versarlo in uno stampo da plumcake foderato di carta forno inumidita.

Cake con Caprino e Semi di Papavero

Lasciar lievitare per un massimo di due ore ed infornare subito quando avrà raggiunto il raddoppio del volume, senza fargli prendere correnti o colpi d'aria perché rischia di smontarsi.
Cuocere per 30 minuti a 180° (forno già caldo), per il forno ventilato bastano 160°. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti. In superficie sarà croccante e dorato, all'interno morbido. Lasciar raffreddare completamente prima di servire.

Nessun commento: