domenica 21 marzo 2010

Dahl Maharani (zuppa di lenticchie e ceci)

Dahl Maharani (zuppa di lenticchie e ceci)

Ho provato a fare questa zuppa un po' per curiosità un po' per utilizzare le lenticchie avanzate da un'altra preparazione. Oramai in casa le lenticchie rosse fanno parte della famiglia! Questa versione della ricetta tradizionale indiana l'ho recuperata da "le cucine degli altri" con qualche piccola variante, soprattutto riguardo le quantità di aglio e spezie. Visto che per la preparazione ho utilizzato 1/2 patata, 1/2 aglio e 1/2 scatola di ceci gli avanzi li ho utilizzati per un contorno alla zuppa. La patata va tagliata sottilissima con il pelapatate e fritta in abbondante olio caldissimo in cui è stato aggiunto l'aglio; con il resto dei ceci ho formato delle polpettine frullando i legumi con un cucchiaino di prezzemolo tritato, un cucchiaio di cipolla tritata, un pizzico di cumino, sale e pepe. Frullare velocemente in tutto fino ad ottenere una pastella omogenea, con le mani umide formare delle palline e riporle in frigo per il tempo necessario a cuocere la zuppa. Poco prima di servire la zuppa friggere le polpette in olio evo per un minuto, non di più se no si spappolano, lasciarle intiepidire e servirle come accompagnamento.

Ingredienti

200g di lenticchie rosse
100g di ceci lessati
1/2 patata
un cucchiaio di ghee
1/2 cipolla bianca
1/2 spicchio d'aglio piccolo
la punta di un cucchiaino di cumino, curcuma, zenzero,
curry dolce (anche più di una punta)
brodo vegetale
sale e pepe

Preparazione

Sciogliere il ghee a fuoco lento, soffriggere la cipolla e l'aglio finché non sono bene appassiti ma non troppo dorati, aggiungere le spezie, il sale e pepe e allungare con tre cucchiai di brodo caldo. Lasciar stufare le spezie per qualche minuto poi aggiungere le lenticchie, i ceci (io ho usato quelli pronti in scatola), la patata a pezzi e sufficiente brodo da coprire bene i legumi.

Dahl Maharani (zuppa di lenticchie e ceci) part

Lasciar cuocere a fuoco lentissimo finché le lenticchie non sono perfettamente cotte e la patata ben spappolata. Una volta cotti gli ingredienti si può passare velocemente al mix ad immersione per ottenere una vellutata corposa; io preferisco lasciar cuocere il tutto per un po' più tempo in modo che tutto si amalgami naturalmente o schiacciandoli con la forchetta. Servire caldo con yogurt al naturale o con una crema di mango.

2 commenti:

Ale- ha detto...

l'avevo lasciato scritto in un vecchio commento giusto io, che con un po'di cumino, peperoncino e limone quella zuppa di lenticchie sarebbe diventata un dahl!
mmmmh, buono!
questo sembra davvero eccellente!

Art Travelling ha detto...

Infatti ho cercato questa ricetta dopo aver letto il tuo commento e devo dire che con il cumino è tutta un'altra cosa :)