martedì 4 maggio 2010

Gnocchi casalinghi con pesto di Rucola e Feta

Gnocchi casalinghi con pesto di rucola e feta

Ho uno strano rapporto con la lettura. Mi capita di stare mesi senza aprire un libro, poi d'un tratto non riesco a smettere. Un po' come quando sento che mi manca la vitamina c e mi riempio di spremute (o meglio di pastiglie effervescenti!) Tempo fa quando avevo letto che Peter Weir faceva un film sui libri di Patrick O'Brian ne ho letti 18 (tutti stupendi) in un paio di mesi. Ci si può finare di Weir anche se è australiano. Infatti il film non mi ha deluso. Oggi sto leggendo "il viaggio di un cuoco" di Bourdain e mi piace molto, mi ha già fatto venire voglia di visitare il Vietnam. Se si è appassionati di cucina e di viaggi bisogna leggerlo, almeno per farsi due risate. Visto che diluvia è anche il momento perfetto. Riguardo alla ricetta, quando trovo la rucola fresca la preparo spesso, giusto solo per me a pranzo. Preferisco i gnocchi casalinghi, densi, pastosi, patatosi con il gusto fresco del pesto, sono buoni anche freddi.

Ingredienti

con un kg si fanno gnocchi per 6 persone
100g di farina per un kg di patate
un tuorlo d'uovo
un cucchiaino di sale

circa 170g di patate a persona
17g di farina per un piatto di patate
(1/10 di farina rispetto al peso delle patate)
un cucchiaio scarso di tuorlo d'uovo
un pizzico di sale

120g di rucola fresca (per 6 persone)
50g di mandorle tritate grossolane
tre cucchiai di grana grattugiato
olio evo qb

Feta grattugiata

Preparazione

Lessare le patate intere, sbucciarle ancora calde, passarle con lo schiaccia patate in una ciotola capiente. Aggiungere al centro il tuorlo e con una forchetta iniziare ad amalgamarlo. Unire la farina e impastare velocemente. Su un tagliere spolverato di farina lavorare parte dell'impasto in lunghi cordoni dello spessore di circa un cm e tagliare tanti gnocchetti. Poggiare i gnocchetti su una superficie infarinata.

Gnocchi casalinghi con pesto di rucola e feta

Intanto l'acqua salata bolle, tuffarci parte dei gnocchi e scolarli appena vengono a galla. In un mixer mettere la rucola e dare una prima frullata per farcela stare tutta. Aggiungere le mandorle e il grana in modo che tutto si amalgami e sminuzzi. Aggiungere a filo l'olio evo quando basta perché risulti un bel pesto morbido. Il pesto si conserva in un contenitore ermetico con un filo d'olio sulla superficie per sigillarlo dall'aria. Condire i gnocchi con il pesto, spolverare di feta grattugiata e servire.

5 commenti:

Hysteria Lane ha detto...

Ho letto un paio di libri (forse tre) di Bourdain,fresca dei miei ultimi corsi di cucina, quando ancora mi solleticava l'idea che quella potesse diventare una professione.
Mi ha terrorizzata!!!

Art Travelling ha detto...

A me fa morire dal ridere :) E' stato troppo fortunato a poter fare esperienze in tutto il mondo! Purtroppo però quando ho visto i suoi video su youtube mi è un po' caduto il mito...

Lory ha detto...

Bourdain è una grande prova di cosa riesca a fare il marketing ;-)
Ora passo ad altro,ma quanto è meraviglioso questo blog?
Ci sono capitata dopo il tuo commento su flickr e devo dire,,ccidenti cosa mi stavo perdendo ;-)
Magnifiche foto e ricette davvero bravi bravi bravi e..nessuna piaggeria ;-)
Vi linko subito così dopo vi leggo con tranquillità!
Mmmmhh dopo aver visto le vostre foto sto pensando ancora di più ad un corso ;-)))

Lory ha detto...

Linkati!!!
Cerca però sotto cosa...eheheheheh ;-))

Art Travelling ha detto...

Grazie Lory, ho visto il link, sei stata carinissima! :D