mercoledì 26 maggio 2010

Tagliolini con Triglie e Agliata

Tagliolini con Triglie e Agliata

La maggior parte delle ricette salate che fotografo le ho cucinate per il pranzo infrasettimanale, quando sono a casa da sola. In un certo senso ho iniziato proprio per impormi di non mangiare solo panini o avanzi, visto che se devo cucinare solo per mangiare rinuncio in partenza, e mi son fatta prendere un po' la mano. E' un gran piacere quindi poter cucinare un bel menù quando fuori splende il sole (e si ha a disposizione un enorme balcone esposto a nord e non il solito 1mx1m) e poi non sono io a lavare i piatti :P Il menù di maggio comprende gamberoni in salsa di miele, tagliolini con triglie e agliata, anatra al chianti con crema di porri e porcini. Inizio con il primo... La ricetta arriva da "il libro delle salse" di Gayler ed è stato amore a prima vista. Adoro la salsa all'aglio, mi ricorda un piccolo pub di Riga, fuori un gelido inverno, dentro gente ubriaca che cantava vecchie canzoni, una birra gelata, pane nero fritto e quella sublime salsina... Riporto la ricetta così com'è con l'unica accortezza di marinare l'aglio nel latte per ammorbidirne il gusto.

Ingredienti per un vasetto di agliata

2 fette di pane bianco raffermo (senza crosta)
50ml di brodo caldo
un cucchiaio di vino rosso
60g di gerigli di noci
una piccola manciata di prezzemolo (facoltativo)
2 spicchi d'aglio
sale, pepe nero
olio evo qb

una triglia a persona
tagliolini o linguine fresche

Preparazione

Ammorbidire il pane nel brodo per un minuto, scolarlo su un piatto e con una forchetta eliminare il brodo in eccesso. In un mixer tritare le noci, aggiungere il pane, il vino, il prezzemolo, l'aglio, sale e pepe. Frullare fino ad ottenere una crema liscia colando l'olio a filo in modo che si incorpori perfettamente. Se non si ha la possibilità di colare l'olio direttamente nel mixer, dopo aver frullato gli ingredienti si versano in una terrina e si unisce l'olio lentamente mescolando con energia. A questo punto intingere un pezzo di pane nella salsa e gustare, eventualmente regolando il sale. Pulire le triglie eliminando testa e pinne, sfilettarle con un coltellino affilato partendo dalla spina dorsale verso la pancia, ottenendo così due filetti, una triglia per persona è più che sufficiente. Far rosolare semplicemente i filetti con la pelle verso l'alto in poco burro per un minuto. Cuocere i tagliolini, scolarli al dente e condirli con l'agliata, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura per mantecare. Dividere la pasta nei piatti e servire con i filetti di triglia cosparsi di pepe.

Tagliolini con Triglie e Agliata (salsa)

2 commenti:

Lory ha detto...

Le adoro anch'io queste salse ,ne preparo una mettendo ad affumicare una testa d'aglio,adesso poi che si trova quello fresco ;-))
Questa non me la faccio scappare.
Come sempre a "casa tua" tutto è perfetto ;-)
Adesso aspetto le altre due ricette di Maggio !

Art Travelling ha detto...

Lory sei sempre gentilissima, grazie :)