giovedì 16 dicembre 2010

Erbazzone al Farro

Erbazzone al Farro

Visto che oggi sono inchiodata a casa causa arrivo pacchetti di natale (per quest'anno niente giri per negozi :) mentre sforno biscotti e impasti lievitati vari, propongo una delle mie focacce ripiene preferite, l'erbazzone al farro. Ultimamente il farro lo metto un po' ovunque, nel pane, nella focaccia, al posto del riso, ma non posso farne a meno, il suo gusto rustico mi piace troppo. Questo erbazzone è strapieno di verdure, la parte lievitata è sottilissima e non risulta troppo pesante. E' molto buono appena fatto ma il suo meglio lo da anche un paio di giorni dopo, persino appena uscito dal frigo, così per uno spuntino estemporaneo. L'ideale è l'utilizzo degli spinaci freschi, puliti e cotti al vapore in una pentola dai bordi alti solo con la poca acqua che gocciola dopo il risciacquo, il sapore è tutto un'altra cosa rispetto alla versione surgelata.

Ingredienti

150gr di farina
100gr di farina di farro
150ml di acqua tiepida
5gr di lievito di birra
10gr di olio di oliva
1 cucchiaino abbondante di sale
1/2 cucchiaino di zucchero o di miele

olio evo, fior di sale, timo

180g di mozzarella per pizza
3 fette di prosciutto cotto
500g di spinaci freschi ( g di spinaci cotti)
1 scalogno
sale e pepe bianco

Preparazione

Impastare gli bene i primi ingredienti in modo da formare una palla liscia e consistente, al tatto leggermente umida (la ricetta passo passo è qui). Lasciar lievitare un paio d'ore in ambiente caldo.
Tritare a coltello gli spinaci, non troppo fine, farli saltare in padella con un goccio d'olio, lo scalogno tritato fine, sale e pepe. Lasciar raffreddare.
Quando la pasta è pronta tagliarla in due pezzi uguali e stendeli molto sottili tanto da coprire una teglia 30x20cm circa. Ungere una teglia appunto, stendere il primo strato di pasta, coprirla con il prosciutto (che serve soprattutto a impedire che il fondo si bagni), formare poi uno strato con gli spinaci tiepidi e in fine coprire con la mozzarella tagliata a cubetti piccoli. Chiudere l'erbazzone con l'altro strato di pasta, spennellare d'olio, spolverare di timo fine e fleur de sel. Infornare a 250g fino a completa doratura (di solito una decina di minuti). Servire tiepida o fredda, ottima anche due giorni dopo.

Erbazzone al Farro

2 commenti:

fiori.viola ha detto...

mhhhhhh.. sono già passata ai torroncini ricoperti di cioccolato del dopocena d'inverno, ma.. se avessi questa meraviglia, mi sa che ricomincerei volentieri! :* meraviglioso! *anto

Art Travelling ha detto...

Grazie :) mmmh, torroncini... adesso devo andare assolutamente a spizzicare qualcosa di dolce...