lunedì 14 marzo 2011

Risotto alla Milanese con Ossobuco

Ossibuchi con Risotto allo Zafferano

Il risotto alla milanese con ossobuco è tante cose... è tradizione appunto alla milanese, è un piatto unico perchè dopo averlo mangiato a pranzo puoi saltare la cena, è molto buono e ha un gusto intenso decisamente da rivalutare, è economico cosa oggi giorno da non sottovalutare, sa di anni '70 (termine da parte mia spesso abusato per indicare qualcosa di vecchio che mi fa abbastanza schifo) in questo caso non dispegiativo ma proprio come qualcosa che riporta all'infanzia ma molto vagamente, tanto che chiederò a mia madre se l'ho mai mangiato perchè comincio ad avere forti dubbi. Tutto nasce dall'unione di due esigenze: l'idea di fare qualche foto rustica unito all'abuso di cibo a domicilio. Così sabato sera ho spignattato e domenica, preparato il risotto, abbiamo consumato un vero pranzo domenicale (chiaramente davanti alla tv :P) Ebbene è proprio buono, ha un gusto che non c'entra assolutamente con stufati o brasati o spezzatini vari, da rivalutare insomma.

Ingredienti

due ossibuchi di manzo(circa 1/2 kilo)
1/2 cipolla bianca
farina q.b
olio evo e una noce di burro
4 cucchiai di polpa di pomodoro
1/2 bicchiere di vino rosso
750ml circa brodo di carne (una carota piccola, 1/2 costa di sedano, una foglia di alloro, 1/2 dado di carne)
sale

Preparazione

Tritare la cipolla molto fine. In una padella capiente l'olio e il burro, farli scaldare ma non friggere, aggiungere la cipolla e lasciarla insaporire per una decina di minuti a fuoco molto basso in modo che non si dori. Infarinare gli ossibuchi. Quando la cipolla risulta ben ammorbidita unire gli ossibuchi e dorarli da entrambe le parti. Quando la carne ha preso colore sfumare con il vino rosso, farlo stringere per qualche minuto poi aggiungere ai quattro lati della carne la passata di pomodoro e mezzo mestolo di brodo, salando immediatamente solo ai bordi. Continuare la cottura coperto aggiungendo qualche mestolo di brodo quando serve. A seconda della grandezza dei pezzi di ossobuco ci vorrà almeno un'ora e mezza di cottura o più. Servire ben caldo con il suo sughetto, accompagnato da un risotto allo zafferano non troppo cremoso. E' tradizione usare l'interno dell'ossobuco per insaporire il risotto, personalmente lo trovo molto grasso quindi evito. Piccolo trucco: per evitare che l'ossobuco durante la cottura si accartocci praticare piccole incisioni al grasso che avvolge i bordi, soprattutto vicino all'osso.

Ossibuchi con Risotto allo Zafferano

1 commento:

Sprinzette @ Ginger and Almonds ha detto...

Gorgeous photo, and extremely appealing meal.