giovedì 24 marzo 2011

Zuppa di Pesce alla Saracena

Zuppa di Pesce alla Saracena

La prima volta per realizzare questa ricetta ho impiegato circa tre ore, seguendo le istruzioni passo passo di un vecchio ritaglio di sale&pepe, ribaltando mezza cucina e visto che la zuppa serviva per un pranzo speciale il giorno dopo, ho finito di lavorare oltre mezzanotte. Ne avevo messa da parte anche una ciotolina per metterla sul blog ma poi, dopo averla assaggiata mi son detta che non valeva la pena perchè il risultato era troppo pesante, troppo carico di sapori tra loro poco equilibrati, mentre una zuppa di pesce deve avere un gusto immediato e leggero in modo da gustare tutti i sapori delle varie qualità che la compongono. Per fortuna al pranzo è comunque piaciuta! L'altro giorno l'ho rifatta, dopo averci pensato un po' su, riducendo ingredienti e tempi (e pentole da usare :) e mi soddisfa veramente. E' buona sia come primo in una ciotolina che come piatto unico accompagnata da un crostone di pane rustico abbrustolito e un buon bicchiere di vino bianco fresco.

Zuppa di Pesce alla Saracena

Ingredienti per circa 4 persone

un kilo circa di pesce misto (8 filetti di triglie piccole, due tranci di pesce spada, un trancio di merluzzo, due polpi piccoli, 8 seppie piccole, 8 totani e 12 gamberi sgusciati)
una manciata di prezzemolo tritato fresco
due spicchi d'aglio
peperoncino secco a piacere
un litro di brodo di pesce molto leggero
due peperoni, uno giallo e uno rosso
150g di passata di pomodoro
sale, pepe bianco
olio d'oliva extravergine
prezzemolo per guarnire

Preparazione

Lavare i peperoni, eliminare semi e picciolo, dividerli in tranci e posizionarli ben appiattiti su una placca foderata di carta forno, passarli sotto il grill per circa 40 minuti fino a che la pelle non si sia abbrustolita e si stacchi facilmente. Eliminare la pelle e tenere da parte. Tritare il prezzemolo fresco molto finemente. Pulire il pesce ed eliminare eventuali lische, soprattutto l'osso del trancio di pesce spada. Con le lische e i gusci si può preparare un brodo leggero (circa un litro) oppure usare metà dado di pesce. In una pentola capiente coprire il fondo con l'olio (non troppo) e soffriggere il prezzemolo, il peperoncino e l'aglio per un paio di minuti, eliminare il peperoncino, unire la passata di pomodoro, poi il trancio di merluzzo e uno di pesce spada, infine il brodo. Lasciar cuocere per una ventina di minuti, in modo che i tranci si spappolino. Eliminare l'aglio, unire due filetti di peperone giallo (circa metà) e uno solo di peperone rosso. Passare tutto con il mixer ad immersione fino ad ottenere una vellutata liscia e profumatissima. Rimettere sul fuoco aggiungendo i polpi tagliati a metà, le seppie e i totani tagliati ad anelli e lasciar cuocere per dieci minuti, poi aggiungere le triglie e lo spada e cuocere per altri dieci minuti e infine i gamberi per gli ultimi cinque minuti (prima di aggiungere i gamberi controllare la cottura dei polpi che devono risultare teneri). Servire la zuppa calda, spolverata di pepe bianco e prezzemolo tritato, con magari un crostone di pane abbrustolito. Il giorno dopo è molto più buona!

Ciclamini

4 commenti:

simona ha detto...

... in genere scelgo i miei blog, lasciandomi suggerire dal cuore (vista la mia passione per la cucina)e fino ad ora non mi sono mai sbagliata, oggi ti ho scoperta e il mio cuore ti ha aggiunta ai "preferiti" ... perciò complimenti davvero e a presto simona ...

Art Travelling ha detto...

Che belle parole, ti ringrazio tantissimo! a presto :)

astrofiammante ha detto...

ti ho trovata in un blog-roll straniero e per fortuna ho fatto click sul link, e così ad istinto già mi piace essere qui, ora ti sfrugolo un po' e comunque fai già parte del mio andare per blog, ciauzzzzzz

Art Travelling ha detto...

Benvenuta :)