martedì 14 febbraio 2012

Frittelle di Ricotta con Zabaione al Moscato di Sicilia

Frittelle di ricotta con zabaione di Moscato di Sicilia

Visto che tra poco è carnevale colgo l'occasione per postare una ricetta per le frittelle che mi piace molto, scoperta qualche tempo fa su una rivista del Corriere. Sono frittelline morbide a base di ricotta, con poco zucchero, dalla consistenza leggera. Prepararle è semplicissimo, basta mettere insieme tutti gli ingredienti e friggere tante palline in olio ben caldo. Come accompagnamento ho scelto un morbido zabaione preparato con il moscato di sicilia, un vino liquoroso e profumato, che viene spesso servito con la cassata, quindi in abbinamento con la ricotta mi sembrava perfetto. Se la si trova non sarebbe male usare ricotta di pecora. Nel frattempo sto sistemando le foto fatte durante la nostra piccola fuga a Siviglia... tornare a Milano è stato un vero colpo, passare da 18° a -2° soprattutto, con ancora negli occhi quello splendido cielo blu cobalto, il fresco profumo delle arancie e le viette bianche sempre affollate (sigh!) Mi consolerò in questa romantica serata di san valentino proponendo un menù che con questa festa non c'entra proprio nulla, un classico gulasch di manzo e verdure accompagnato da una ricca polenta con fontina valdostana, ideale per chi torna dalla steppa siberiana alla fine di una lunga giornata di duro lavoro :)

Frittelle di ricotta con zabaione di Moscato di Sicilia

Ingredienti per quattro persone

per le frittelle
250g di ricotta
100g di farina bianca "00"
25g di zucchero semolato
2 uova
scorza di limone grattuggiata
zucchero a velo
olio per friggere

per lo zabaione
3 tuorli
100ml di moscato di Sicilia
60g di zucchero

Preparazione

Per le frittelle: con uno sbattitore elettrico sbattere le uova per un secondo per ottenere un composto omogeneo, aggiungere la ricotta (se è di grana grossa meglio setacciarla per evitare grumi), poi lo zucchero. Sbattere fino ad ottenere un composto spumoso e omogeneo. Aggiungere la farina e incorporarla aiutandosi con una paletta in silicone. Infine aggiungere la scorza di limone a piacere. Scaldare l'olio per friggere ma non deve essere troppo caldo perchè le frittelle devono dorare leggermente. Aiutandosi con un cucchiaio versare tante piccole palline nell'olio caldo, aspettare che si gonfino leggermente e scolarle su un foglio di carta assorbente. Quando sono fredde spolverarle di zucchero a velo.
Per lo zabaione: In una ciotola capiente di metallo sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere il vino e incorporarlo delicatamente con una frusta. Cuocere lo zabaione a bagnomaria leggero per una decina di minuti, mescolando in continuazione con la frusta fino ad ottenere una crema liscia della consistenza di una besciamella (si devono vedere le righe lasciate dalla frusta mentre si mescola). Servire tiepido con le frittelle.


2 commenti:

Barbara ha detto...

Viene voglia di... addentare lo schermo del pc: sembrano davvero soffici e leggere, meravigliosamente golose, complimenti!

Art Travelling ha detto...

Grazie, sei sempre gentilissima :D