lunedì 13 ottobre 2014

Iceland: prima tappa... Reykjavìk!

Reykjavik

Reykjavik è una delle mie città preferite. Per molta gente che arriva in Islanda la prima volta, magari con una bella tempesta, per visitare le sue splendide bellezze naturali è spesso solo un posto dove pernottare prima di noleggiare una macchina e andare verso nord. Per me invece in questi tre anni è diventata un luogo familiare, con ricordi speciali, momenti di divertimento, relax e ottima cucina. A prima vista si presenta come una città di frontiera, con case spartane ma colorate, una bella via piena di negozi e ristoranti che ricorda un po' le nostre città di montagna tipo S.Martino o Madonna di Campiglio, un bel laghetto e una splendida vista su un fiordo. Poi si inizia con una bella passeggiata fino al faro di Seltjarnarnes, tornando si passa dal porto vecchio per una zuppa di aragostelle al Saegreifinn, una fetta di torta al cioccolato all'Harpa seduti su un comodo divanetto godendo della vista sul mare, e si finisce per essere conquistati dai ritmi tranquilli, dall'aria limpida, dalla sensazione di essere lontano dal mondo, in partenza verso un'avventura speciale. Ora un po' di foto di Reykjavik...


Reykjavik
Reykjavik alto4
Reykjavik
Reykjavik alto5

Salendo sulla chiesa principale (con un comodo ascensore) si gode una vista fantastica da cui si capisce bene come si snoda il centro della città. Il centro si gira facilmente a piedi ma è meglio avere l'hotel abbastanza vicino perchè in periferia non c'è molto. La via principale si chiama Laugavegur, una bella passeggiata a tutte le ore del giorno, considerando che in estate praticamente il sole non tramonta. Su questa via si trovano la maggior parte di negozi di abbigliamento sportivo, souvenirs, baretti dove concedersi un aperitivo (la lista sotto). Vi si trovano anche supermercati aperti tutta la notte che permettono di risparmiare un po' visto che Reykjavik è piuttosto costosa (come Milano per intenderci!).

Arka
Arka2
Reykjavik notte

Solfar (Sun Voyager) Sculpture è uno dei punti panoramici più belli per godersi il mare o il tramonto. La vista è splendida sia con il sole che non la foschia, con un'atmosfera da brividi.

Bici rosse porto
Porto barche rosse

E ora una lista dei nostri ristoranti e locali preferiti:

Fiskmarkadurinn - The Fish Market: Ottimo ristorante di cucina Islandese moderna, in cucina c'è una giovane e talentuosa ragazza che ha studiato un menù degustazione degno dei migliori ristoranti. Il menù è consigliato solo se si hanno almeno due ore per cenare, ogni piatto è seguito da una descrizione entusiasta dei numeriosi camerieri. Il locale è proprio bello ma è meglio prenotare perchè è sempre affollatissimo. Ottimo il pesce, soprattutto il salmone e i gamberoni in tempura rosa.
Saegreifinn - The Sea Baron: Una vera istutuzione, ottimi spiedini di pesce grigliati, freschissimi, serviti con una zuppa di aragostelle. Si è fatto una fama per i prezzi bassi e il pesce sempre fresco ed abbondate ma tanti non hanno capito lo spirito rustico e casereccio che lo accompagna, per cui si ordina al banco e si aspetta la chiamata.
Noodle station: Ottimi noodle in tre piccanti versioni, pollo, manzo e vegetariano. La carne è saporitissima e si assiste alla preparazione al momento, subito dopo l'ordine. Occhio ad aggiungere peperoncino perchè sono già belli piccanti. Perfetto per il sabato mattina, se si è passata tutta la notte nei locali del centro.
Cafe Babalu: Un localino adorabile. Se c'è il sole la terrazza permette una bella vista sulla strada principale godendosi una tisana e una fetta di torta.
Bullan: Un locale molto particolare al porto vecchio. Ottimi hamburger grigliati alla brace con abbondati patatine fritte. Il locale è bellissimo dentro, molto vissuto e colorato.

Ce ne sono molti altri, anche se per la maggior parte offrono hamburger o fish and chips, sempre di qualità e a prezzi giusti. In generale si spende un po' di più di un fast food ma molto meno di un ristorante.

Cafè Babalu
Cafè Babalu2

Riguardo allo shopping invece è molto costoso; i vestiti tecnici per le escursioni, i maglioni fatti a mano e le magliette colorate sono le cose che vanno per la maggiore ma piuttosto costosi. I souvenirs vengono spesso venduti nelle librerie e vale la pena farsi un giro perchè in tutte c'è sempre un bar con cappuccino e torte deliziose. Se invece si cerca qualcosa di realmente vintage, in centro solo al sabato c'è un mercatino delle pulci pieno di oggettini e vestiti di ogni tipo. In un'ala del mercato c'è la vendita del pesce dove si possono trovare uova di uccelli esotici, squalo putrefatto, puffin e altre strane specialità islandesi. Riguardo ai centri commerciali (di cui consiglio i reparti di arredamento e articoli per la casa) si trovano in periferia, sulla 1 andando verso il golden circle.

Maglione
Brocca



1 commento:

Morgenstern ha detto...

Che meraviglia!
Mi sembra di essere ancora lì..
Bentornata!