venerdì 22 maggio 2015

Peanut Satay Chicken Sticks

Peanut Satay Chicken Sticks

Si può pensare che dopo essere stata in Giappone venga la fissa di cucinare solo Giapponese, ecco no, invece l'interesse si è prepotentemente spostato verso la cucina Thai. Così un giorno mi sono recata in un negozio di articoli orientali e l'ho letteralmente saccheggiato! Tutto è successo quando ho versato una confezione di latte di cocco in un wok di riso saltato con le verdure ed è stato amore a prima vista, buonissimo, vellutato, aromatico, spolverato di peperoncino... Quindi proverò un po' di accostamenti diversi dal solito. In questo caso sono semplici spiedini in insalata marinati tutta la notte con un miscuglio di spezie tipo curry, latte di cocco e pasta di arachidi. Il cipollotto fresco da la sferzata di energia finale all'insieme. La marinata ha il pregio di tenere il pollo morbido fino a fine cottura. Per il metodo di cottura mi sono ispirata a una trasmissione di Jamie Oliver vista per caso. Usava un semplice contenitore di alluminio per avere un effetto arrosticino tenendo gli spiedini sospesi sul bordo e usando forno e grill combinati, ottenendo una cottura veloce ed uniforme, senza che la salsina satay si attacchi tutta alla padella.


Peanut Satay Chicken Sticks

Ingredienti

Per gli spiedini:
un petto di pollo piccolo
una cipolla rossa piccola

Per l'insalata:
insalata mista
un cipollotto
pane rustico a fette
un pomodoro ramato
una patata media


Per la salsa satay:
una confezione di latte di cocco
pasta di curry rosso
o in alternativa
cumino, zenzero, peperoncino, citronella, cumino, semi di coriandolo
un cucchiaino di pasta di arachidi
zucchero
olio di semi o olio d'oliva (non extravergine)

Preparazione

Tagliare il pollo a cubetti piccoli il più possibile delle stesse dimensioni. Preparare gli spiedini alternando il pollo con la cipolla rossa a fettine. Mescolare gli ingredienti della salsa decidendo l'intensità della piccantezza. L'olio di semi o l'olio d'oliva hanno un gusto neutro e non invasivo quanto l'olio d'oliva extravergine. Marinare gli spiedini con la pasta ottenuta per tutta la notte. Prendere un contenitore di alluminio rettangolare grande come gli stecchi e posizionare gli spiedini sul bordo in modo che la carne non tocchi il fondo. Cuocere in forno a 180° per 30 minuti, accendendo a metà cottura il grill e girandoli quando prendono colore. Spennellare con la marinata caduta sul fondo del contenitore sia durante la cottura che alla fine in modo di ottenere il massimo sapore. Preparare una bella insalata mista, con pomodori, crostini di pane grigliato, patate a spicchi cotte in padella con poco olio, un cipollotto a fettine sottilissime. Gli spiedini sono buoni anche tiepidi.


Nessun commento: