mercoledì 10 maggio 2017

Trentino, Piccoli Canederli allo Speck in Brodo

Canederli Natalizi in Brodo

Mangio spesso i canederli, facili da fare e permettono di recuperare il pane vecchio. Quando in primavera arriva un po' di pioggia ne approfitto subito per preparare qualcosa in brodo. Durante una vacanza in Val Badia avevo acquistato un libricino piccolissimo, quasi tascabile, ma con una cinquantina di ricette diverse di canederli, con tanti ripieni e condimenti diversi. In assoluto i miei preferiti sono quelli con lo speck, un salume che acquisto raramente, ma che dona un gran gusto a questa ricetta. Mi piace servirli inizialmente conditi con burro, salvia e grana in quantità, giusto per il gusto di assaporarne la sapidità; infine aggiungo il brodo che li ammorbidisce assorbendone il sapore. Questa ricetta era in archivio da un po' e visto che non ho proprio tempo per il blog ultimamente, la pubblico perchè mi spiace vedere un post così vecchio in prima pagina. Nel frattempo sto preparando una bella guida su Nizza, la nostra seconda casa, in cui vorrei condividere tanti angolini poco conosciuti di questa splendida città francese.


Canederli Natalizi in Brodo

Ingredienti

4 panini piccoli raffermi sbriciolati o 250g di pane a fette senza crosta
2 tazze di latte caldo
150g di speck tagliato a dadini molto piccoli
3 uova
80g di farina "00" da aggiungere qb
una noce di burro
una cipolla rossa tritata fine
prezzemolo fresco tritato fine
sale e pepe nero
brodo di carne saporito per cuocerli
formaggio grana grattuggiato fresco

Preparazione

Sbattere le uova con in latte, unire il pane, lo speck e il prezzemolo tritato. Mescolare bene e lasciar riposare per una mezz'oretta. Rosolare la cipolla nel burro, lasciarla intiepidire e unirla al composto di pane. Aggiungere a poco a poco la farina, quanto basta per una consistenza abbastanza compatti, tipo gnocchi. Regolare di sale e pepe. Formare piccoli gnocchi tondi. Al momento del pranzo portare il brodo quasi ad ebollizione, buttare i canederli e cuocerli per qualche minuto, non troppo. Servire subito con brodo e abbondante grana.

Nessun commento: