venerdì 24 dicembre 2010

Ravioli tradizionali di Natale

Menù di Natale (ravioli)

Quest'anno per il pranzo di natale, che a causa di impegni vari si è svolto qualche giorno prima, mi sono cimentata nella ricetta originale della mia famiglia dei ravioli di carne. Questo piatto mi riporta veramente alla mia infanzia e quale migliore occasione del Natale per crogiolarsi nei ricordi. La ricetta non è complicata ma richiede una lunga preparazione, tanto che per tutto il menù ho lavorato un'intera giornata, scegliendo tutti piatti che si potevano preparare con anticipo. E' stato un lavoraccio ma ne è valsa la pena tanto so che da ora in poi mi basterà sedermi a tavola e altri cucineranno per me :) La cosa che mi piace di questi ravioli è la consistenza morbida, il gusto deciso e corposo e la nota di cannella di sottofondo, molto natalizia.


Menù di Natale (antipasti)Menù di Natale (antipasti)

Il menù consiste in antipasti di pesce (polpo, gamberi, salmone e alici) molto classici e veloci serviti accompagnati da verdurine grigliate e formaggio fresco allo yogurt. Dopo i ravioli un bel secondo di pesce con le seppioline in umido (la ricetta è sul blog) e pane croccante all'aglio. Infine come dolce i biscottini inglesi al posto del solito torrone. Ecco qualche link per le preparazioni
Preparazione di base per il brodo di carne
Confezionare i ravioli passo passo
Ricetta delle seppioline in umido
Ricetta dei biscotti inglesi

Menù di Natale (ravioli)

Ingredienti per i ravioli di Natale

per lo stracotto
un pezzo di codone (o pesce) di manzo di circa un kilo
una carota grande
una gamba di sedano grande
due cipolle medie
un bicchiere di vino rosso
uno spicchio d'aglio
un cucchiaio molto abbondante di concentrato di pomodoro
due foglie di alloro
una stecca di cannella
chiodi di garofano
olio extra vergine d'oliva

per il ripieno
100g di pangrattato
300g di grana grattuggiato fresco
una grattata di noce moscata
4 uova fresche sbattute
sale fino

Preparazione

Le quantità di tutti gli ingredienti si riferiscono a una quantità di carne cotta pari a circa 600g (dipende molto dalla qualità della carne). Tagliare la carne a spezzatino di pezzi abbastanza piccoli. In una pentola grande dai bordi alti coprire il fondo con qualche cucchiaio di olio, aggiugere le verdure tagliate a pezzi grandi (in un pezzo di cipolla infilzare i chiodi di garofano) e lasciar soffriggere. Aggiungere la carne e mescolando delicatamente permettere che tutti i pezzi prendano colore. Aggiungere il bicchiere di vino rosso e la stecca di cannella e continuare la cottura finchè non si sente più il profumo del vino (circa 5 minuti), a quel punto aggiungere il concentrato di pomodoro e lasciar cuocere a fuoco molto lento per almeno un paio d'ore finchè la carne non è, come dire, stracotta!
Lasciar intiepidire e dividere la carne dal fondo di cottura. Frullare la carne nel mixer abbastanza finemente. Dal fondo di cottura eliminare tutte le verdure, aggiungere una mestolata di brodo caldo se è troppo ristretto poi aggiungere il pan grattato in modo che assorba tutti i sapori e risulti di consistenza morbida perdendo tutta la granulosità. Questa operazione è importante per mantenere l'umidità del ripieno. In una ciotola molto capiente unire la carne, il pangrattato scottato, il grana, la grattata di noce moscata, e le uova sbattute poco alla volta in modo da regolarsi con la consistenza. Regolare di sale solo alla fine. Con questa quantità di ripieno si possono fare tantissimi ravioli quindi calcolare la quantità di pasta fresca a seconda degli ospiti, il resto si può surgelare per un'altra volta.

Menù di Natale (Seppioline)Menù di Natale (biscotti)

Nessun commento: